la vignarola

La vignarola è una ricetta tipica laziale, un piatto di origine contadina e, per questo, saporito e genuino. Pare sia una ricetta nata a Velletri, tra le generose vigne dei Castelli Romani. C’è un tempo preciso per prepararla, il tempo delle primizie, dei piselli, delle fave, degli asparagi e dei carciofi.

Ma ora che ci sono i piselli freschi stanno finendo i carciofi,  però ci sono le fave e, comunque, ho trovato – per la prima volta in vita mia – le zucchine gialle:  dunque, ecco la mia versione di vignarola.

Print Recipe
la vignarola
La primavera nel piatto!
Porzioni
3 persone
Ingredienti
  • 500 g piselli (peso con il baccello)
  • 700 g fave (peso con il baccello)
  • 2 zucchine gialle
  • 1 fetta di pancetta di maiale
  • 1 cipollotto grande
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 rametto di mentuccia
  • 6/8 foglie di basilico
  • qb sale
  • qb pepe
  • 2 cucchiai di olio extra vergine
Porzioni
3 persone
Ingredienti
  • 500 g piselli (peso con il baccello)
  • 700 g fave (peso con il baccello)
  • 2 zucchine gialle
  • 1 fetta di pancetta di maiale
  • 1 cipollotto grande
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 rametto di mentuccia
  • 6/8 foglie di basilico
  • qb sale
  • qb pepe
  • 2 cucchiai di olio extra vergine
Istruzioni
  1. Sgusciare le fave ed i piselli. Tagliare a rondelle le zucchine. Affettare il cipollotto e tagliare a cubetti la pancetta.
  2. In un'ampia casseruola far tostare la pancetta e metterla da parte. Aggiungere al fondo i due cucchiai d'olio, parte del cipollotto e le zucchine, salare leggermente. Farle cuocere avendo cura di lasciarle al dente.
  3. Trasferirle in un piatto e nella stessa casseruola (aggiungendo se necessario un altro cucchiaio di olio) inserire il restante cipollotto con i piselli e le fave. Far cuocere a fiamma vivace per un po' aggiungendo la pancetta tostata, sfumare con il vino, coprire e lasciar cuocere. Ci vorranno circa 20 minuti. Poco prima della fine della cottura unire le zucchine e mantecare il tutto. Salare e pepare, distribuire sopra le verdure il basilico e le foglioline di menta sminuzzate.
Recipe Notes

La vignarola è un contorno, ma diventa un ottimo antipasto se servita su fette di pane tostato.

Nella  vignarola possiamo mantecare dei paccheri cotti al dente e poi spolverarli di pecorino romano grattugiato.

E' una pietanza che può arricchirsi delle verdure che preferiamo: asparagi, carciofi, fave, piselli, lattuga e naturalmente se ne può fare una versione vegetariana senza pancetta.

11 Comments

  • Cecilia ha detto:

    Stupenda! mi piace un sacco Meri e mi fa venire voglia di mangiare più verdura
    ciao e buon primo maggio!

    • Marina Riccitelli ha detto:

      Si è un piatto eccezionale Cecilia, buonissimo e appetitoso! Però io lo mangio con cautela, troppi legumi in un piatto solo!! baci bella!

  • Luna ha detto:

    Wow trovo questa ricetta davvero invitante e nonostante io sia di Roma, non la conoscevo proprio ma solo a vedere la fotografia ed a leggere gli ingredienti, la adoro!

    • Marina Riccitelli ha detto:

      Grazie cara Luna sono contenta che ti piaccia!! Spero che le tue cose vadano benissimo! Poi passo da te a vedere come stai! un abbraccio

  • Rosy ha detto:

    Carissima Mery grazie infinite per aver condiviso questo piatto meraviglioso!!!Non lo conoscevo ma nel leggere ingredienti e abbinamenti sono sicura che e’ favoloso:verdure fresche di stagione cucinate in modo veramente sfizioso!;).
    Un antipasto eccezionale,un contorno diverso dal solito..una ricetta insomma da provare assolutamente!!!;).
    Grazie mille per averla condivisa,i miei migliori complimenti e un bacione:))).
    Rosy

    • Marina Riccitelli ha detto:

      Rosy bella tu mi ingolosisci con le tue specialità sarde e siciliane e io con quelle romane! Se ci sedessimo a tavola insieme non ci alzeremmo più! I dolci però portali tu! Un bacio grande

  • edvige ha detto:

    Ottima versione prendo anche questa e farò un poutpourri. Buona giornata e prosecuzione di settimana.

    • Marina Riccitelli ha detto:

      grazie Edvige, è un piatto povero e buonissimo e poi, a parte la seccatura di sgranare piselli e fave, è veloce, praticamente si fa da solo! baci amica

  • Claudia Casadio ha detto:

    Questa è davvero una bella ricetta!!! Io la usavo per condire la pasta…
    Un bacione cara Meri :*

  • Silvia Musajo ha detto:

    Cosa sarebbe la vita senza verdure, per me sono indispensabili e adorerei questo piatto!
    La bruschetta è irresistibile!
    Non ho mai provato le zucchine gialle, danno un tocco di colore invitante.
    Buona serata!

  • speedy70 ha detto:

    Quanto mi piacciono le verdure; un piatto molto appetitoso e invitante!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.